Barrique

Barrique
la terza vita
del legno

Riciclo e recupero. Di botti e di persone.

Questo è ciò che si nasconde dietro “Barrique, la terza vita del legno”, il progetto realizzato da San Patrignano, che ha visto la creazione di oggetti di design attraverso il legno delle barrique, botti da 230 litri.

Barrique


A partorire l’idea il vulcanico Maurizio Riva, assieme al fratello Davide, quando poco meno di un anno fa visitò la comunità.
Scoprendo le eleganti barrique della cantina di San Patrignano capì subito che potevano essere materia su cui i ragazzi della comunità potevano lavorare. Un nuovo modo per sottrarre le botti alla discarica, ponendole al centro di un’idea di riciclo che si inserisce alla perfezione nella filosofia di sostenibilità ambientale abbracciata dalla comunità.

L’entusiasmo di Riva e di San Patrignano ha poi contagiato trenta fra i migliori designer e architetti di fama internazionale. Persone che si sono lasciate affascinare da questo inusuale materiale di scarto e che così si sono messe al servizio del progetto, ideando e disegnando oggetti e pezzi d’arredo. Un aiuto che si è rivelato un ulteriore prezioso stimolo per la comunità stessa, i cui ragazzi si sono impegnati con grande passione e con la maestria degli artigiani di una volta per realizzare ogni singolo pezzo. Un progetto che ha quindi permesso ai ragazzi di San Patrignano di formarsi, imparando un mestiere di cui oggi vanno perdendosi le competenze.
Ragazzi che si recuperano, per barrique che rivivono in oggetti di design.