Aulente

Aulente

La botte è la culla del vino, al suo interno il vino riposa e diventa grande. Quando è maturo abbastanza da abbandonarla gli dona il suo colore. Il nostro obiettivo è stato quello di portare fuori la parte più intima delle barrique, dove ha riposato il vino e dargli nuova vita; l'interno che diventa l'esterno e mostra l'effetto prodotto dal vino sul legno. Il nome del tavolo “Aulente” deriva da uno dei vini prodotti dai vigneti di San Patrignano. Il progetto prevede il recupero delle doghe delle barrique, che vengono assemblate nelle loro diverse dimensioni, secondo una sequenza che ne alterna le diverse misure. La geometria delle doghe è particolarmente complessa, presentando una doppia curvatura, delle rastremazioni e dei tagli che permettono la perfetta chiusura delle botti. Si è deciso di mettere in evidenza questa particolare forma accostando le doghe una sopra l’altra, generando così una nuova geometria ricca di vibrazioni chiaroscurali. L’accostamento dei tre elementi assemblati avviene tramite il tappo delle barrique, che rimane a vista sul piano circolare del tavolo, realizzato o totalmente in vetro o in vetro e corian, lasciando visibile la parte centrale del tappo delle barrique. "Aulente" è un tavolo che si adatta alla casa o ad ambienti aperti al pubblico dove l'elemento caratterizzante è la ricerca di un'atmosfera ricercata.

san patrignano barrique aulente

Designers

Manuela Spera e Alessandro Tonni
Manuela Spera e Alessandro Tonni

Altre Foto

san patrignano barrique aulente